Rino Cordella

Fearless Photographers e Master of Wedding Photography UK: la mia esperienza come giudice

La soddisfazione più grande che si prova quando si riceve un premio è il riconoscimento da parte dei propri colleghi, l’apprezzamento da parte di professionisti che hanno avuto voglia di leggere e di apprezzare il tuo lavoro, la tua creatività, la tua dedizione per la fotografia. Sarà anche per la mia esperienza diretta con i premi e per questa mia personale concezione dei riconoscimenti che ho sentito ancor più vigorosa la responsabilità del compito da giudice per il Fearless Photographers Awards, un’organizzazione che premia i migliori fotografi al mondo in differenti categorie: Fun&Playful, Art&Beauty, Real Moments, e per Master of Wedding Photography UK, un concorso per la migliore fotografia matrimoniale che si tiene in differenti Paesi.

Quella alle prese con il Fearless Photographers Awards e con Master of Wedding Photography come giudice è stata un’avventura affascinante, che ho vissuto con grande interesse, motivato dalla passione senza limiti che nutro nei confronti della fotografia fin da quando ero ancora bambino.
Il compito di un giudice è arduo: non è mai facile valutare le storie, i percorsi, le produzioni di altri appassionati professionisti e ancor più difficile è scegliere tra tante bellezze fotografiche, abilmente scattate, creative e coinvolgenti. Certo è che l’esperienza è stata utile e formativa anche per me, perché ha dischiuso le porte a nuove riflessione, mi ha portato nuove ispirazioni e mi ha condotto verso inedite idee.

E se il compito è stato tanto arduo, ho potuto riuscirci solo facendo affidamento su delle linee guida ben specifiche, su dei principi che credo siano fondamentali nella fotografia e che sono stati per me degli importanti segnali stradali che mi hanno condotto sulla giusta carreggiata, dritto fino alla meta.

Credo che la fotografia sia l’arte del racconto, sia la capacità di raccontare storie ogni volta emozionanti, di narrare vissuti, speranze e sentimenti. E credo che per riuscire a esprimere una fotografia siffatta sia fondamentale la capacità di catturare il momento giusto, ma anche la complessa abilità della post-produzione fotografica. E’ a partire da questa concezione che ho stabilito i miei tre criteri di scelta per premiare quelli che, a mio avviso, potevano essere i migliori fotografi al mondo del Fearless Photographers Awards e i migliori fotografi nel Regno Unito del Master of Weeding Photography UK.

Da fotografo a giudice: i criteri di scelta

Sono stati tre i criteri che mi hanno guidato nella scelta dei vincitori:

  1. qualità tecniche, ovvero composizione d’immagine, inquadratura, luce. Queste competenze e abilità distinguono un fotografo professionista da uno amatoriale, per cui rappresentano per me la base di partenza imprescindibile per una corretta valutazione della fotografia che ho dinanzi agli occhi;
  2. qualità di post produzione della foto. Credo che una foto debba essere post prodotta in modo impeccabile. Un’immagine composta alla perfezione e coinvolgente emotivamente sarà penalizzata se non sarà post-prodotta nel modo giusto, ovvero valorizzando il racconto e le qualità tecniche che la rendono una foto speciale;
  3. la capacità della foto di emozionare, di coinvolgere, di suscitare sentimenti, riflessioni, ricordi, di immedesimare le persone nella storia che racconta. Questo è un aspetto che in una fotografia non può assolutamente mancare affinché possa esser memorabile.

Di seguito le foto e i fotografi che personalmente ho scelto da giudice del Fearless Photographers Awards e di Master of Wedding Photography UK.

Fearless Photographers Awards – Foto di Claudiu Negrea (Arad, Romania).

fearless photographers awards

Fearless Photographers award – Foto di Jay Cassario (Southern New Jersey, USA).

premio fearless photographers

Master of Wedding Photography award – Foto di Dan Wooton, England

master of wedding photography

Master of Wedding Photography award – Foto di Richard Howman-England.

master of wedding photography award